Bentornato Cyberpunk!

trucco-ciberpunk-anteprima.jpgTrucco & Bellezza ha voluto, con il suo terzo numero, rendere omaggio ad uno dei film che più di tutti ha segnato l’immaginario visivo degli anni Ottanta, influenzando la moda e lo stile dell’epoca: Blade Runner



 trucco-ciberpunk-interno-articolo-5giugno.jpgMake-up e cinema hanno sempre avuto una liason privilegiata, un legame strettissimo che inizia con le grandi dive hollywoodiane  – da Greta Barbo a Marylin Monroe, da Bette Davis a Joan Croaford – e passa per le romantiche teenager anni Settanta – Sophie Marceau de Il tempo delle mele – fino alle più recenti protagoniste del grande schermo, Audrey Tautou de Il meraviglioso mondo di Amelie Pouline in testa a tutte. Tipi di donna ideali, certo, caratterizzate anche da un make-up azzeccato e tanto d’effetto da fare immediatamente tendenza e tornare, con mille piccole differenze, sul viso delle ammiratrici e non solo: il mondo dello spettacolo, della musica o della moda letteralmente si nutre delle proposte provenienti dal grande schermo.

Trucco & Bellezza ha voluto, con il suo terzo numero, rendere omaggio ad uno dei film che più di tutti ha segnato l’immaginario visivo degli anni Ottanta, influenzando la moda e lo stile dell’epoca: Blade Runner, melodramma cyber futuristico firmato dal regista americano Ridley Scott e pietra miliare del cinema di fantascienza. Il film, la vicenda di un gruppo di androidi destinati a terminare il loro ciclo vitale ma decisi a costringere il loro programmatore ad allungargli la vita, porta sulla scena tre personaggi femminili che Trucco & Bellezza ha fatto rivivere reinterpretando i loro make-up: Pris, una pericolosa macchina da guerra sotto mentite spoglie, interpretata da una giovanissima Daryl Hannah (l’infermiera letale di Kill Bill Elle Driver), Rachael, segretaria impeccabile e malinconica, e Zhora, spogliarellista in un locale malfamato ma, in realtà, androide progettato per uccidere.   

Tre ideali femminili completamente diversi, ognuna caratterizzato da un make-up elaborato e d’impatto. In copertina c’è Pris, che nel film si dipinge con l’aerografo degli smokey eyes scurissimi: la nostra make-up artist l’ha trasformata in una mascherina rosso fuoco, quasi da bodypainting, facendo di un personaggio da film di genere un’icona fashion contemporanea. Arrivano poi anche Rachael con un classico look anni Quaranta, lo stesso portato dall’attrice nel film, e Zhora, abbronzatissima e con gli occhi profondi e bistrati, tempestata di luccicanti Swarovski. E, per chi volesse "indossare" i make-up della nostra modella, niente di più facile: seguite i passo passo pubblicati nella sezione Making the Cover e il gioco è fatto!