Mani da favola per un giorno da Regina

unghie_2_sposa_a.jpgLe mani non sono mai un dettaglio nell’aspetto di una donna, ma certamente il giorno del matrimonio diventano protagoniste e con loro le unghie. Lo scambio delle fedi, il taglio della torta e molti altri momenti vedono le mani e le unghie in primo piano.


unghie_2_sposa.jpgNon bisogna per forza sposarsi per amare l’estetica dei matrimoni. Quante volte vi sarete fermate a guardare le nozze di perfetti sconosciuti semplicemente per vedere il vestito della sposa, l’acconciatura, i fiori e gli invitati. E’ inutile negarlo: è bello vedere un matrimonio perché quasi sempre si tratta di un momento in cui tutti hanno cercato di dare il meglio di sé. Chi decide di sposarsi lo fa pensando che sarà la prima e l’ultima volta, senza pensare alle statistiche sulle separazioni.

Al di là dell’importanza dell’evento, per una donna il matrimonio è anche un’occasione unica per essere per una volta la vera regina incontrastata della situazione. Succede così che anche le più scettiche, allergiche al romanticismo, vengano piano piano catturate dalla magia del momento, dalla gioia quasi infantile di giocare a costruire una favola.

Così, quasi tutte le promesse spose finiscono con il passare intere giornate sfogliando cataloghi, girando per negozi, interrogando frenetiche amiche e amici per scegliere non solo il vestito, ma tutti gli accessori, dal bouquet alle bomboniere, dal trucco ai capelli.

Il matrimonio dunque è un evento davvero speciale che cattura quasi tutti i cuori e si vorrebbe catturasse tutti gli sguardi. Certamente questo richiede tempo e soprattutto impegno finanziario. Anche se sono lontani i tempi in cui per far sposare i figli i padri ipotecavano le case, chi si decide per il gran passo lo vuole fare in modo più che degno.  In particolare, ci sono cose che in un matrimonio non possono proprio essere trascurate, come l’aspetto della sposa e dello sposo. Questo è ancora più vero da quando macchine fotografiche e cineprese sono a disposizione di tutte le tasche.  L’aspetto degli sposi, grazie a fotografie e video, rimarrà impresso per sempre, il più delle volte in fedelissime foto a colori, che non sbiadiranno nemmeno con il tempo perché digitali.

Date queste premesse molti preferiscono rinunciare ad una portata a tavola piuttosto che avere un aspetto meno che perfetto. E quando si dice perfetto vuol dire che tutto andrà pensato e scelto con cura, vestito, scarpe, bouquet, capelli, trucco e ovviamente la manicure.

Si obietterà che tutte le promesse spose fanno una manicure, “una” manicure appunto, non “la” manicure specifica, non si dà in realtà una particolare importanza alla cosa.

Non sarebbe bello dare alle unghie e alla manicure la stessa rilevanza che si attribuisce per esempio ai capelli?

Ci sono donne che vanno all’altare con acconciature degne di una sfilata di alta moda, in cui sia stato dato libero sfogo alle fantasie di un acconciatore.

Mentre si ammirano queste opere che sconfiggono le leggi della fisica, viene da pensare a come faranno il mattino seguente le novelle spose a districare il terribile groviglio di riso, champagne, panna, lacca, fiori, paillettes e capelli, senza ricorrere ad un tosaerba.

Tali preziose ed effimere opere, destinate a durare solamente lo spazio di poche ore, vengono scelte senza problemi di portafoglio o sprezzo del ridicolo, perché quindi dovrebbe essere così strano per una volta provare ad avere delle mani degne di una regina?

In effetti, tante donne hanno scoperto le unghie ricostruite, o anche solo decorate, in occasione del proprio matrimonio e poi non hanno più smesso. Bisognerebbe solo cominciare a fare più proseliti!

Il matrimonio potrebbe essere davvero una bella occasione per avvicinarsi ad una cura diversa delle proprie unghie. Si potrebbe consigliare a tutte le amiche in procinto di compiere il grande passo di provare a guardare qualche foto di mani di sposa decorate e “potenziate”. L’effetto dovrebbe essere quasi assicurato.

Le unghie ricostruite poi, a differenza di tutto il resto, vestito, scarpe, acconciatura, possono durare ben oltre il magico giorno conservando quell’allure da fiaba su di noi e la nostra dolce metà.

Regalare un set di unghie decorate potrebbe essere un bel regalo di matrimonio, indicato in particolare tra amiche intime o parenti stretti perché va fatto prima, alterando un poco l’effetto sorpresa.

Si potrebbe agire invece con largo anticipo per le future spose che tendono a “rosicchiare” le unghie. E’ davvero un’occasione meravigliosa per smettere un’abitudine poco piacevole e arrivare al matrimonio con mani davvero pronte per una nuova vita.

Bisogna ricordare che occorrono almeno quattro mesi perché un’unghia sia quasi totalmente ricambiata ma la velocità è molto soggettiva e varia con le stagioni. Specie se la situazione è davvero compromessa bisognerebbe agire con largo anticipo poiché una ricostruzione su un letto ungueale molto rovinato non avrà un aspetto naturale. Se proprio si è aspettato l’ultimo minuto almeno rivolgersi a professioniste capaci che possono ottenere il miglior risultato possibile.