Mr Doug Schoon :: I miti della nail art

In esclusiva per il blog di Unghie&bellezza la seconda parte dei 10 miti da sfatare sulla nail art.

I 10 miti legati alla ricostruzione delle unghie
Di Douglas Schoon
©Traduzione a cura di Isotta Ognibene
E’ vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti

4. I prodotti utilizzati per rivestire le unghie sono dannosi per le unghie stesse
Questa affermazione non è corretta. Generalmente i prodotti (siano essi smalti, gel o acrilico) non danneggiano le unghie naturali. Ciò che danneggia l’unghia è una scorretta applicazione/rimozione del prodotto.

5. I farmaci sono causa di sollevamenti e cattiva adesione
In generale , assumere medicinali per un paio di mesi non incide sull’adesione dei prodotti sulle unghie naturali. Quando invece un individuo assume medicinali per un lungo periodo è perché il suo corpo non sta funzionando in maniera ottimale. E’ proprio per questo che spesso si dice che le unghie sono lo specchio della salute di una persona. E’ dunque probabile che sia la malattia, o lo stato psicofisico conseguente ad una malattia, a condizionare le unghie e non i farmaci.

6. Vitamine e sostanze nutrienti  vengono assorbiti dalle unghie e le rendono più forti e più sane
Vitamine e nutrienti non possono nutrire la lamina ungueale dall’esterno ed in molti paesi è illegale fare tali affermazioni. Il beneficio per le unghie  è dato solo da vitamine e nutrienti che vengono assunti attraverso l’alimentazione e arrivano alle unghie per via sistemica.

7. Applicare l’olio per le unghie direttamente sulla ricostruzione ne causa il distaccamento
Falso… quando i prodotti sono applicati correttamente! Se vengono fatti i passaggi corretti, i prodotti della ricostruzione  “incapsulano” l’unghia naturale e  nessun olio può penetrare e causare sollevamenti.
Il beneficio di questi oli è che potendo penetrare sulla superficie dei rivestimenti artificiali ne migliorano la flessibilità e la durata e dunque andrebbero applicati quotidianamente non perché nutrono l’unghia ( i gel soprattutto hanno una bassa permeabilità) ma  perché , contribuendo alla plasticizzazione, aiutano a mantenere il risultato del lavoro e al contempo idratano il tessuto vivo circostante(eponichio e valli ungueali).

Volete saperne di più?
Iscrivetevi al corso scaricando il modulo di adesione. Fino al 31 luglio potrete partecipare con uno sconto speciale riservato ai fan di U&B!
Il 14-15 settembre a Roma ci saremo anche noi!
Per info: www.nailconferenceitalia.it