Mr Doug Schoon :: ricostruzione unghie e gravidanza

Oggi vi proponiamo un articolo di Mr Doug Schoon per tutte le amiche in dolce attesa, neo mamme e che stanno allattando. Onicotecniche e clienti.

GRAVIDANZA E RICOSTRUZIONE UNGHIE
Di Douglas Schoon
©Traduzione a cura di Isotta Ognibene
E’ vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti

Quando una cliente scopre di essere incinta la prima domanda che vi farà sarà:  “ posso continuare a ricostruirmi le unghie?”. La risposta è SI!
La ricostruzione può essere portata tranquillamente dalle donne in gravidanza. Non c’è ragione di credere che sia pericoloso o dannoso! Tutte le resine polimerizzano in circa 3 minuti e non c’è pericolo che il prodotto possa penetrare negli strati sottostanti il letto dell’unghia. Inoltre tutti gli ingredienti utilizzati per i gel sono largamente utilizzati in tutto il mondo per diversi tipi di servizi e applicazioni. Gli ingredienti non sono considerati pericolosi durante la gravidanza. I dottori fanno presente che il fumo o l’alcool sono dannosi per il feto cosa che non può essere detta per i gel ed i prodotti per le unghie.

Per quanto riguarda le onicotecniche in dolce attesa, queste possono tranquillamente continuare a svolgere il loro lavoro a patto che vengano rispettate delle regole che, a dire il vero, dovrebbero essere applicate a prescindere dallo stato interessante.

1. Usare i prodotti in maniera corretta seguendo sempre le indicazioni del produttore;

2. Gettare i rifiuti negli appositi contenitori e svuotarli quotidianamente

3. Evitare il contatto diretto con la pelle di prodotti come gel, monomero, colle e primer

4. Indossate SEMPRE guanti di nitrile. E’ il modo migliore per rispettare il punto 3;

5. Lavate spesso le mani e comunque tra una cliente ed un’altra;

6. Richiudete sempre bene i prodotti ed accertatevi che il contenitore del monomero si sempre ben chiuso per minimizzare la fuoriuscita di vapori;

7. Indossate SEMPRE una mascherina appropriata specialmente se utilizzate un micromotore ( per intenderci quella dei dottori non è adeguata perché non filtra la polvere!) ; in commercio c’è un olio da utilizzare durante la fase della limatura con la fresa che riduce sensibilmente la quantità di polvere.

8. Utilizzate sempre un sistema di ventilazione e assicuratevi che i filtri siano sempre puliti e funzionanti.

9. Consultate il vostro medico se riscontrate sintomi come debolezza, difficoltà a respirare e leggeri mal di testa durante il vostro lavoro.

E’ facile lavorare in sicurezza e farlo è responsabilità di ogni professionista.

Volete saperne di più?
Iscrivetevi al corso scaricando il modulo di adesione. Fino al 31 luglio potrete partecipare con uno sconto speciale riservato ai fan di U&B!