Unghie in fiera, nonostante il vulcano

Grande successo dei padiglioni 21 e 22, che hanno accolto le aziende distributrici di prodotti per le unghie. Il Cosmoprof ha registrato un confortante +4,88% di visitatori rispetto all’anno scorso: ottimo risultato se consideriamo l’imprevedibile eruzione in Islanda, che ha bloccato numerosi aeroporti europei. Ma quello che ci hanno colpito, sono stati gli addetti ai lavori: imprenditori, nail artist, onicotecnici.

Si è conclusa la 43ma edizione del Cosmoprof di Bologna, con dati confortanti se consideriamo il generale periodo difficile dell’economia internazionale e la clamorosa, terrificante eruzione vulcanica, che ha bloccato la maggior parte degli aeroporti europei durante l’intera manifestazione (la nostra solidarietà va in particolare a tutte le aziende che hanno avuto problemi a causa di questo imprevedibile evento: una su tutte, la svedese Distinction Nails, che dalla Svezia non è riuscita a decollare, lasciando quasi totalmente sguarnito il proprio stand, occupato con straordinaria forza d’animo da alcune persone della sfortunata azienda).

Grandissimo successo per i rinnovati padiglioni 21 e 22, dove si erano concentrate le aziende distributrici di prodotti per le unghie. abbandonato il Nail World nero (ricorderete la tensostruttura degli anni passati), tutti gli addetti ai lavori hanno manifestato profonda e incondizionata soddisfazione per la nuova location.

Ed è proprio agli addetti ai lavori che è dedicato l’ampio servizio dedicato al Cosmoprof sul prossimo numero di Unghie&bellezza. Con una sorpresa… per arredare il vostro centro o semplicemente come ricordo.

Di seguito, riportiamo i dati ufficiali della fiera.

+4,88% di visitatori rispetto al 2009

146.331 visitatori (+ 4,88% rispetto al 2009);

6808 visitatori in più;

23% visitatori stranieri;

77% visitatori italiani;

39.500 biglietti venduti online (Dato significativo per comprendere la valenza dell’utilizzo del web che consente di preregistrarsi all’ultimo momento e di evitare code e attese di cassa);

2.254 totale espositori + 0,26% su 2009;

1.325 espositori stranieri 2010 (+ 0,15 % su 2009), 59% del totale espositori;

929 espositori italiani 2010 (+ 0,40 % su 2009), 41% del totale espositori;

185.000 mq di superficie espositiva (+ 2% su 2009);

Forte l’affluenza (i padiglioni 21 e 22 erano letteralmente murati di gente): con + 4,88% ben 6.808 visitatori in più rispetto al 2009, ritrovato entusiasmo e nuova curiosità verso le novità e gli eventi. Glamour e business, tendenze e guru internazionali, il più grande Evento mondiale della bellezza è il motore di stimoli e novità. Conferenze, workshop e atelier a conferma della piattaforma internazionale della Manifestazione. Parola d’ordine: stupire, informare, soddisfare i sensi. In quest’ottica si collocano i momenti più coinvolgenti di questo 43a Cosmoprof Worldwide Bologna.