Unghie mondiali

Cominciano i campionati del mondo in Sudafrica, fioriscono i tricolori – e le altre bandiere nazionali – ai balconi delle case, nelle vetrine dei negozi, davanti ai bar. Ma l’ultima e più originale frontiera del tifo è la Nail art.

L’Italia scende in campo lunedì 14 giugno, di sera, quando nella Penisola saranno già decine di migliaia i tricolori ai balconi, davanti ai bar, nelle piazze e sulle t-shirt più spiritose. Cuori palpitanti per la Nazionale – nota bene, qualsiasi nazionale… – di calcio che, in occasione dell’evento mediaticamente più seguito al mondo, diventa ogni quattro anni simbolo e veicolo di una comunità intera, delle sue pulsioni viscerali, dei suoi sogni e desideri.

Così folle festanti si ritrovano nei salotti più capienti, nelle osterie, nei circoli, perfino nelle piazze in cui i Comuni allestiscono per l’occasione generosi maxi schermi. Luoghi in cui tutti, ovviamente, sfoggiano il Tricolore.

Lo sanno bene i migliori direttori marketing: la bandiera nazionale è da tempo – per qualcuno, da sempre – un’immagine perfetta per il merchandising a 360°, dalle tazzine alle auto, dai portachiavi alle ciabatte infradito, dagli accessori per la casa a qualsiasi capo di abbigliamento.

Le ragioni di questo successo, di questa planetaria diffusione sono molteplici, e le analizziamo sull’ultimo numero di Unghie&bellezza. Fascino, moda, desiderio di appartenere a una precisa comunità che rispecchia valori o ideali sognati, condivisi, o amore verso un Paese. Oltre al tifo puro e semplice, naturalmente.

In questo contesto festaiolo che volenti o nolenti ci coinvolgerà per un mese, fino all’11 luglio (data della finale), le donne possono usufruire di una marcia in più per superare in questa gioiosa corsa del tifo gli uomini: le proprie unghie, sempre più al centro dell’attenzione e alla ribalta ormai anche in Italia, come vero e proprio fenomeno di costume sociale.

Dipingersi il Tricolore bianco rosso e verde, immaginarlo in misura rigorosa o più creativa, su tutte le unghie, su una soltanto, con vivaci smalti o grazie a una ricostruzione in gel o acrilico diventa dunque in questi giorni “mondiali” un must per accendere ancora di più la passione, per comunicare un senso di appartenenza o un semplice desiderio di trascorrere una piacevole serata con gli amici davanti alla TV in misura spiritosa e originale.

Foto: Pagina 38-39 U&B 27, Costume Parah, tips by nail artist di O.R.A., Original Roby Nails Academy