InterCHARM Gallery

IL SALOTTO BUONO: la prima volta di InterCHARM, tra moda, design e bellezza
di Giuseppe Speranza – Foto: Andrea Baldrighi

Tratto da Trucco & bellezza 12

Tutti ne parlavano come l’ennesima fiera di settore: un grande contenitore, cioè, pensato per buyer e addetti ai lavori che della bellezza fanno un mestiere e, in senso più ampio, un business. Immaginavamo grandi corridoi un po’ polverosi, soffitti altissimi con aeratori in alluminio, stand più o meno confortevoli, e ore di chiacchiere alla ricerca del prodotto giusto, del referente perfetto, dell’idea da sviluppare per fare, appunto, business. Eppure …

Eppure, anche se tutto questo a InterCHARM c’era, l’area che si respirava era diversa. E non si respirava era diversa trattava delle luci e degli arredi, o del servizio di accoglienza (impeccabile, tra l’altro) o, ancora, degli espositori in fiera. C’era qualcosa di più, che sta a monte dell’evento stesso e che ha coinciso con la progettazione di questa nuova fiera che, pur restando di settore, ha attirato gli sguardi e le visite di un bacino larghissimo di pubblico, anche completamente estraneo al tema “bellezza”.E questo “qualcosa di più” era, molto semplicemente, l’idea che stava alla base dell’intero progetto InterCHARM: fare in modo che una fiera dedicata al settore dell’estetica si alzasse di livello fino a fondersi con il mondo del design e della moda.

GLI STILISTI

Duo creativo composto da Juan Caro e Fabio Sasso caratterizzato dalla personalissima ricerca artistica e dalla grande artigianalità sartoriale, Leitmotiv porta in passerella una nuova collezione dedicata a una donna “elegante e sicura di sè, che indossa con grande sicurezza abiti dalle stampe coloratissime e vivaci”. Negli ultimi due anni, le loro creazioni hanno sfilato in alcune tra le più prestigiose passerelle europee, tra cui Milano, Parigi e Mosca. In apertura di sfilata Marco Russo, giovane promessa del fashion styling italiano con un talento trasversale: dalla moda all’illustrazione, passando per il fumetto e la grafica. Infine Moi Multiple, il progetto di Anna Francesca Ceccon. Ironico, dinamico, dalle trasparenze morbidissime e tagli sartoriali rigidi ed elegantissimi, Moi Multiple è oggi uno dei brand emergenti più tenuto d’occhio dagli addetti ai lavori. Nel 2009, per il concorso Who is on Next, vince il premio Red Dress.

Due dei make-up artist scelti per Be Fashion Be Beauty raccontano le loro invenzioni a Trucco & bellezzaRajan Tolomei, head make-up artist Max Factor per il look che accompagna gli abiti di Marco Russo e Carmelo Grassi (Debby) per Moi Multiple.

APPROFONDIMENTI:

CHARM MakeUp dal 24 al 26 settembre 2011. Un intero padiglione dedicato al make up >> Guarda il video…
InterCHARM
>> Vai al Calendario eventi 2011…
Rajan Tolomei make up, per Max Factor – Marco Russo a InterCHARM 2010 >> Vai al tutorial…
Carmelo Grassi make up, per Debby – Moi Multiple, a InterCHARM 2010 >> Vai al make-up…